Ecobonus 2020, ammissibile solo con installatori certificati?

//Ecobonus 2020, ammissibile solo con installatori certificati?

Ecobonus 2020, ammissibile solo con installatori certificati?

A breve potrebbero cambiare i criteri di ammissibilità alle agevolazioni previste da Ecobonus 2020 per i lavori di ristrutturazione e riconversione energetica. Secondo la bozza di un decreto legislativo approvato dal governo lo scorso 29 gennaio, per poter usufruire delle agevolazioni fiscali, potrebbe essere infatti necessario che i lavori siano eseguiti da installatori in possesso di certificazione o qualificazione specifica.

Lo schema di decreto approvato recepisce la direttiva europea 2018/844, entrata in vigore il 9 luglio 2018, sull'efficienza energetica in edilizia, e prevede tra le altre cose, che gli incentivi che hanno per obiettivo il miglioramento dell'efficienza energetica in edilizia - tra i quali appunto il nostro Ecobonus 2020 - siano riconosciuti sulla base degli effettivi risparmi energetici realizzati.

Nella premessa della direttiva europea si legge infatti: “Per garantire che le misure finanziarie relative all’efficienza energetica siano applicate nel modo migliore nella ristrutturazione degli edifici, è opportuno ancorarle alla qualità dei lavori di ristrutturazione alla luce dei risparmi energetici perseguiti o conseguiti. Tali misure dovrebbero pertanto essere ancorate alla prestazione dell’apparecchiatura o del materiale utilizzato per la ristrutturazione e al livello di certificazione o di qualifica dell’installatore, a una diagnosi energetica oppure al miglioramento ottenuto grazie alla ristrutturazione, che dovrebbe essere valutato confrontando gli attestati di prestazione energetica (cosiddetta A.P.E.) prima e dopo la ristrutturazione stessa, ricorrendo a valori standard o adottando un altro metodo trasparente e proporzionato”.

Gli stessi concetti sono stati ripresi all'interno del decreto legislativo approvato dal governo italiano, che potrebbe essere presto convertito in legge, nell'articolo 7 che prevede tra i criteri di cui tenere conto per la concessione degli incentivi quello relativo ai "requisiti degli operatori che provvedono all’installazione degli elementi edilizi e dei sistemi tecnici per l’edilizia, tenendo conto della necessità di garantire l’adeguata competenza degli operatori che provvedono all’installazione degli elementi edilizi e dei sistemi tecnici per l’edilizia, considerando tra l’altro il livello di formazione professionale, conseguito anche attraverso corsi specialistici e certificazioni".

Si fa strada dunque anche in Italia l'idea che gli incentivi, compresi quelli previsti da Ecobonus 2020, possano essere concessi solo a seguito di una valutazione effettiva dei risparmi energetici conseguiti con i lavori di ristrutturazione e di riconversione energetica effettuati e che questi siano realizzati secondo quanto previsto dalla legge da personale qualificato e certificato.

Edil Sider da sempre punta sulla formazione e sulla qualificazione del personale e per questo, nei giorni scorsi, ha organizzato e realizzato corsi specifici dedicati alla posa ad alta efficienza termo-acustica che hanno permesso a 69 professionisti della Sicilia occidentale di ottenere il Patentino di posatore secondo le recenti norme europee e il loro inserimento nell'unico albo nazionale previsto dalla legge, quello gestito da Accredia. Il 20 e 21 febbraio prossimi gli stessi percorsi formativi saranno realizzati a Nicolosi (CT), per permettere anche ai posatori della Sicilia orientale di certificare le proprie competenze ed ottenere il Patentino di posatore certificato Accredia.

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il form

Info Prodotti
Espressione del consenso per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. D.Lgs 30 giugno 2003, n. 196.:

Per maggiori informazioni può consultare la nostra nota informativa sulla privacy

Invio
2020-02-06T09:34:00+00:00 febbraio 5th, 2020|News|